La tecnica del salame

tecnica del salame

 

Spesso ci lasciamo spaventare da compiti che ci sembrano lunghi e faticosi e così prendiamo l’abitudine a procrastinare.

In questi casi io ricorro alla cosiddetta “tecnica del salame”, ossia suddivido l’impresa apparentemente insormontabile in tanti piccole attività facilmente affrontabili.

Una volta che il mio compito è scomposto in tante belle fettine, ne affronto una alla volta, senza mai preoccuparmi di quella successiva finché non ho terminato quella in corso.

Dopo una cena con gli amici la casa è sottosopra? Ok, intanto penso solo a sparecchiare la sala da pranzo.

Una volta portato tutto in cucina, ci vuole un attimo a buttare tutto in lavastoviglie.

Mentre questa è in funzione, sciacquo tutto ciò che è da lavare a mano.

Tovaglie e tovaglioli li porto nella cesta delle cose da lavare.

Una volta che cucina e sala da pranzo sono sgombre dalla confusione, dò una passata a tavola e pavimento.

Mai farsi spaventare guardando a tutto il lavoro che ci aspetta: preoccupiamoci di smaltirne una fetta alla vota.

E voi? Avete l’abitudine di procrastinare?

15 thoughts on “La tecnica del salame

  1. …bentornata! Avevo visto questo blog qualche giorno fa…non pensavo fossi tu!
    Rispondo alla tua domanda sulla procastinazione, io sto migliorando e ho spiegato a mio marito che quando gli chiedo di fare una cosa, “dopo” è una risposta che mi dà sui nervi e che ci guadagnamo in salute e tempo a fare le cose subito. Anch’io come te uso la tecnica del salame…ma non l’ho mai chiamata così 😉

    Liked by 1 persona

    1. Speriamo di riuscire a convincere questi mariti…è così bello sentirsi in pace con se stessi dopo aver terminato tutti i propri doveri!
      Il nome non è mio, questa tecnica è chiamata così da Brian Tracy, un guru dell’anti-procrastinazione! 😉

      Liked by 1 persona

  2. Ciao Linda, innanzitutto ben tornata.
    Scusami ma prima di interagire in merito al post, ho bisogno di chiederti perché sei sparita così all’improvviso? Ci hai fatto tanto preoccupare (penso di parlare a nome di moltissime tue lettrici) credevamo ti fosse successo qualcosa di brutto!
    Sicuramente, sono felice di essermi sbagliata e sono felice di poterti rileggere, scusa la mia franchezza ma ci ero rimasta molto male.

    Tornando al post, un tempo ero una procrastinatrice incallita, con gli anni sono cambiate le esigenze e con due figli piccoli non è più possibile rimandare e la tecnica del salame è la soluzione migliore per non farsi sopraffare.

    Un abbraccio, Cinzia.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...