Le mie agende 2020

Per chi ha tanti impegni e tante cose a cui pensare, l’agenda è uno strumento irrinunciabile.

Purtroppo, l’agenda perfetta che vada bene per tutti non esiste. È necessario valutare la scelta più corretta in base alle proprie esigenze e ai gusti personali.

Io anche quest’anno adotterò un mix di sistemi.

Intanto, per i miei impegni e quelli della famiglia, userò una via di mezzo tra agenda classica e un bullet journal:

  • ho realizzato un taccuino a quadretti dallo stile molto classico;

agenda 2020(5)

agenda 2020(1)

  • me lo compilerò io man mano con planner mensile e settimanale;
  • ho già preparato i planner mensili, in modo da poter segnare eventuali impegni in là nel tempo;

agenda 2020(2)

  • farò invece un po’ alla volta i planner settimanali, così che io possa apportare modifiche al tipo di impaginazione nel caso in cui vedessi che non mi trovo bene con questa.

agenda 2020(3)

Per i blog, per i social e per la gestione dello shop dei taccuini, userò invece l’agenda di Brandclearing, che oltre alla visione settimanale degli impegni, ha tantissimi planner e tabelle per segnare obiettivi e risultati raggiunti.

agenda 2020(4)

 

Infine, naturalmente, continuerò a utillizzare il mio Home Bullet Journal per organizzare le pulizie di casa!!

Ah, e se cercate un’agenda già pronta ne trovate qualcuna nel mio shop!!

 

Piano di pulizie: settimana “stanza extra”

Ogni casa è diversa dalle altre.

Quindi, la 6^ settimana del piano di pulizie è dedicata ad una stanza extra a scelta, che potrebbe essere lo studio, la camera degli ospiti, il ripostiglio, la cantina, la soffitta, il garage,…insomma, quello che volete voi!

Lo schema che seguiremo sarà uguale a quello delle altre settimane, a cui aggiungere le routine quotidiane, mi raccomando!

 

LUNEDì 9 DICEMBRE:

  • andiamo nella stanza che abbiamo scelto ed occupiamoci di ciò che è “a vista”, ossia sopra mensole, mobili, ecc. Facciamo un po’ di decluttering (c’è qualcosa che non ci serve? che non ci piace? di cui possiamo fare a meno? via via via!), diamo una spolverata e risistemiamo ciò che si è salvato dal nostro decluttering in maniera carina.

MARTEDì 10 DICEMBRE:

  • torniamo nella nostra stanza extra e puliamo vetri, termosifoni ed interruttori: una pezza in mano, una spruzzata di detersivo ed una passata velocissima sono più che sufficienti (immaginatevi che tra 10-15 minuti arriverà un ospite nel vostro salotto…cosa riuscite a fare in un quarto d’ora?)

MERCOLEDì 11 DICEMBRE:

  • ora passiamo a ciò che è più “interno”: dedichiamoci ad un mobiletto (o ad un cassetto, una mensola, ecc.) e procediamo come lunedì: decluttering, pulizia e riordino!

GIOVEDì 12 DICEMBRE:

  • ora mancano solo i pavimenti. Puliamoli bene anche dietro/sotto i mobili. Aspirapolvere, scopa, mocho…fate quello che volete in base al tempo che avete, ma fatelo!

VENERDì 13 DICEMBRE:

  • questo venerdì lo dedichiamo a borsetta e portafogli…quante cose inutili teniamo lì dentro? Forse è il caso di svuotarli e vedere se c’è qualcosa da buttare. Anzi, già che siamo…servono proprio tutte tutte le borsette che abbiamo??  ^_^

SABATO 14 e/o DOMENICA 15 DICEMBRE: SALVATAGGIO CASA

  • stirare
  • pulire i bagni
  • spolverare velocemente i ripiani “a vista”
  • spazzare e lavare i pavimenti “calpestabili”
  • cambiare le lenzuola
  • fare la spesa

 

Riportate tutto su un quaderno o su taccuino…scrivere a mano vi aiuterà a rimanere più focalizzate!!

Usate pure tranquillamente quello che avete in casa. Se invece desiderate acquistarne un taccuino fatto a mano da me, andate a curiosare nello shop di Etsy!

planner pulizie stanza extra(1)

 

planner pulizie stanza extra(2)

 

planner pulizie stanza extra(3)

Le palline per l’asciugatrice (fatte in casa)

Così come mi sono fatta la pellicola per alimenti con la cera d’api, ho deciso di realizzare in casa anche le palline di lana per l’asciugatrice.

Non sono un’amante dell’asciugatrice (ce l’ho solo perché l’ho “ereditata” dalla precedente proprietaria di casa). Preferisco stendere i panni all’aria aperta, oppure di inverno in soggiorno accanto alla stufa ollare. Tuttavia, di inverno devo proprio usarla per asciugamani e lenzuola, che altrimenti non asciugano più.

Si tratta di semplici palline fatte di lana infeltrita, che hanno un duplice vantaggio:

  • accelerano il processo di asciugatura: le palline separano i panni mentre si stanno asciugando e permettono all’aria calda di circolare meglio (i tempi di asciugatura si riducono circa del 25%);
  • riducono pieghe e grinze: con le palline in funzione i panni si attorcigliano meno su se stessi.

Il procedimento è davvero facilissimo. Vi spiego come ho fatto io:

Ho preso degli avanzi di gomitoli di lana (cioè, me li sono fatta regalare da una zia magliaia ormai in pensione 😊).

palline lana asciugatrice(1)

Mi sembravano un po’ piccolini, quindi ho preso un altro gomitolo, assicurandomi che fosse lana e non acrilico (fate bene attenzione all’etichetta!! Io ho preso questo). Anche voi scegliete toni neutri che non perdano colore.

palline lana asciugatrice(2)

Ho quindi creato dei gomitoli di lana, assicurandomi che fossero ben fissi! Il segreto sta nel tirare bene il filo e nel continuare a cambiare direzione.

palline lana asciugatrice(3)

 

Una volta pronti, ho atteso la prima occasione in cui dovevo fare una lavatrice a temperatura un po’ elevata (60° nel mio caso, ma va benissimo anche di più!)

palline lana asciugatrice(4)

Ogni tanto controllavo l’oblò con la paura di trovarmi un attorcigliamento di fili di lana 😅😅

Invece, usciti dalla lavatrice, la situazione non era tanto drastica. Solo un paio di palline si erano un pochino sciolte, ma davvero niente di grave.

palline lana asciugatrice(5)

Ho ri-arrotolato il filo che si era sciolto e ho messo le palline in asciugatrice (sempre insieme al bucato che dovevo asciugare).

palline lana asciugatrice(6)

Ne sono uscite 5 palline belle batuffolose 😊

palline lana asciugatrice(7)

palline lana asciugatrice(8)

Ho provato a fermare prima l’asciugatrice e effettivamente i panni erano già asciutti (nonostante anche le palline fossero completamente inzuppate all’inizio del ciclo di asciugatura). Inoltre – cosa per cui ero così commossa che quasi volevo piangere 😂 – le lenzuola non erano tutte attorcigliate su se stesse!!! 🎉🎉

Utilizzando le palline, si infeltriranno sempre di più e diventeranno sempre più compatte.

Ah, e con una goccia di olio essenziale sulle palline, il bucato esce pure profumato!! 😱

E sapete quali sono altri 2 vantaggi?

  1. Le palline non richiedono alcuna manutenzione;
  2. Non serve trovare loro un posto dove metterle perché si possono tranquillamente lasciare dentro l’asciugatrice in attesa del prossimo utilizzo!!

 

palline lana asciugatrice(9)

 

Se proprio proprio vogliamo trovare loro un difetto, direi che sono un po’ rumorose, ma nemmeno poi tanto visto che sono belle morbide!!

Insomma, approvate al cento per cento!

Naturalmente poi, anche alle palline ho dedicato un po’ di spazio sul mio Home Bullet Journal!!

palline lana asciugatrice(10)

 

 

 

 

Piano di pulizie: settimana “soggiorno”

Siamo al giro di boa: la 5^ settimana, che dedicheremo al soggiorno.

Vi ricordo: sia per le routine che per le missioni giornaliere non perdiamo tempo a cercare la perfezione. Bastano pochi minuti, credetemi, i risultati arriveranno comunque con il tempo.

Quindi, facciamo poco e velocemente, ma facciamolo!

Intanto, ecco qui il programma della settimana da segnare – come ho fatto io – sul vostro Home Bullet Journal:

LUNEDì 2 DICEMBRE:

  • andiamo in soggiorno ed occupiamoci di ciò che è “a vista”, ossia sopra mensole, mobili, ecc. Facciamo un po’ di decluttering (c’è qualcosa che non ci serve? che non ci piace? di cui possiamo fare a meno? via via via!), diamo una spolverata e risistemiamo i soprammobili che si sono salvati dal nostro decluttering in maniera carina.

MARTEDì 3 DICEMBRE:

  • torniamo in soggiorno e puliamo vetri, termosifoni ed interruttori: una pezza in mano, una spruzzata di detersivo ed una passata velocissima sono più che sufficienti (immaginatevi che tra 10-15 minuti arriverà un ospite nel vostro salotto…cosa riuscite a fare in un quarto d’ora?)

MERCOLEDì 4 DICEMBRE:

  • ora passiamo a ciò che è più “interno“: dedichiamoci ad un mobiletto (o ad un cassetto, una mensola, ecc.) e procediamo come lunedì: decluttering, pulizia e riordino!

GIOVEDì 5 DICEMBRE:

  • manca solo una cosa in soggiorno: i pavimenti. Puliamoli bene anche dietro/sotto i mobili. Aspirapolvere, scopa, mocho…fate quello che volete in base al tempo che avete, ma fatelo!

VENERDì 6 DICEMBRE:

  • avete tappeti in casa? Magari hanno bisogno di una bella battuta o di essere pulite…diamo un’occhiata! O forse ne abbiamo troppi? Che ne dite di un quarto d’ora di decluttering? ^_^

SABATO 7 e/o DOMENICA 8 DICEMBRE: SALVATAGGIO CASA

  • stirare
  • pulire i bagni
  • spolverare velocemente i ripiani “a vista”
  • spazzare e lavare i pavimenti “calpestabili”
  • cambiare le lenzuola
  • fare la spesa

 

Naturalmente, a queste missioni bisognerà aggiungere le routine quotidiane, mi raccomando!!

settimana soggiorno(1)

settimana soggiorno(2)

settimana soggiorno(3)

 

Condividete su Instagram il vostro Home Bullet Journal usando l’hashtag #HomeBulletJournal e non dimenticate di taggarmi!!

 

 

Relax e benessere nel mio calendario dell’avvento ❤️‍

Ogni anno preparo un calendario dell’Avvento per i miei bambini, ma quest’anno ho deciso di farne uno anche per me.

Non conterrà cioccolatini o oggetti vari, ma benessere, relax e tempo dedicato a me stessa.

Come sempre, dicembre sarà un mese intenso e frenetico. Questo calendario mi permetterà di prendermi delle piccole pause tra un impegno e l’altro.

L’ho preparato così:

 

calendario dell'avvento benessere(2)

calendario dell'avvento benessere

  • infine, metterò un biglietto in ogni bustina, ma senza guardare, così, ogni giorno di dicembre fino a Natale avrò un momento di benessere a sorpresa!

calendario dell'avvento benessere(1)

 

Per scrivere i biglietti mi sono divertita a usare la penna regalata da Viking, proprio come la gomma utilizzata per creare i timbri!!