La guida ai simboli per il bucato

Questo è un post veloce veloce, solo per aggiornarvi che nel mio Home Bullet Journal ho aggiunto una coppia di facciate dedicate ai simboli per lavaggio, asciugatura e stiratura dei capi.

Finora non ho mai fatto grandi danni con il bucato…solo una volta ho bruciato con il ferro da stiro una mia camicetta praticamente nuova… 😱 E visto che questa settimana è dedicata al bucato, meglio prevenire altri guai!

guida simboli bucato

guida simboli bucato 2

guida simboli bucato 3

 

I simboli li ho copiati dal “Quaderno per organizzare la lavanderia e il bucato” che si può acquistare su Organizzatips! 😁

 

Lavanderia-min

 

E a voi è mai capitato di rovinare il bucato per colpa di un lavaggio sbagliato?  😅

 

La quarta routine: seguire il bucato tutti i giorni

Dopo cucina, bagni e letti, la 4^ routine è tutta per il bucato.

Vi dico la verità: non sto inserendo le routine in ordine casuale. Sto alternando le cose per me faticose con quelle che faccio senza alcun problema 😁

Fare il bucato è una di queste ultime. Essendo in 4 in famiglia, mediamente ho almeno una lavatrice al giorno. La faccio ormai da anni e senza che mi pesi.

Più che altro, abbiamo un armadio piuttosto minimalista e ciò mi obbliga a essere costante: se non faccio lavatrici, non ho nulla da mettere 😅

Sono un po’ più pigra invece – lo metto – nel ritirare le cose asciutte dallo stendibiancheria 😫

Da oggi, mi impegno solennemente a essere più costante e a rimettere tutto a posto negli armadi.

Seguire il ciclo del bucato con costanza è già un bel passo avanti nella gestione della nostra casa:

  • niente pile di panni sporchi, macchiati e puzzolenti,
  • niente macchie difficili da togliere perché si sono impresse per bene
  • niente corse durante il week end per recuperare.

Naturalmente valgono sempre le stesse regole:

  • tutta la famiglia deve collaborare (come minimo, mettendo le cose sporche nelle ceste, riponendo in ordine i panni puliti, ecc.)
  • è meglio trovare una fascia oraria durante la giornata da dedicare a questo compito (la mattina prima di andare al lavoro? durante la pausa pranzo?) e rimanere costanti.

A questo punto non ci rimane che prendere il nostro Home Bullet Journal e disegnare la 4^ settimana, con i 7 giorni della settimana a cui mettere le crocette e le 4 righe, una per ogni nuova abitudine.

4^ settimana(1)

 

Come sempre, vi ricordo che potete acquistare su Etsy il planner con le tabelline già pronte

introduzione delle routine home bullet journal

e che sempre su Etsy, potete acquistare anche i taccuini realizzati a mano come quello che sto usando io!

taccuino pulizie di casa(1)

home bullet journal(2)

 

 

 

 

Il planner per la biancheria da letto

È bello avere un letto fatto e in ordine tutti i giorni.

Naturalmente però, lenzuola, cuscini e coperte devono essere puliti.

Per le lenzuola è facile: le lavo sempre durante il fine settimana. Di solito faccio una lavatrice la domenica mattina, stendo (oppure metto in asciugatrice se è brutto tempo), la sera ritiro e rifaccio i letti.

Per le altre cose è un po’ più difficile per una semplice questione di memoria…cioè non mi ricordo mai quando è stata l’ultima volta che ho lavato le coperte o i cuscini 😅

E non voglio mica aspettare che puzzino o che si macchino 😆

Per fortuna ho un Home Bullet Journal e non ho paura di usarlo 😁

Ho pensato quindi di fare un planner pro-memoria, che arrivi fino alla fine del 2020 (partendo da novembre di quest’anno).

Qui mi segnerò, per ciascuna delle cose che possediamo, quando è stata l’ultima volta che l’ho lavata. Basterà scrivere il giorno della casella del mese corrispondente!

Passati 3 mesi mi dovrà scattare un campanello di allarme 😉

hbj planner coperte

 

planner biancheria letto

 

 

La terza routine: rifare i letti tutti i giorni

Questa è una routine essenziale, perché con il letto rifatto la camera cambia subito aspetto.

Il letto sfatto dà alla nostra stanza un aspetto sciatto, trasandato e disordinato.

E poi, basta davvero un minuto per rifarlo.

Per me le cose importanti sono 3 (ma valgono anche per le altre routine, del resto):

  1. trovare il momento della giornata più congeniale (magari non subito la mattina in modo che abbiano il tempo di arieggiare). Fare le stesse cose sempre alla stessa ora, contribuisce a renderle un automatismo e tutto diventa più facile;
  2. semplificarsi la vita, optando per l’essenziale. Se sul letto avete 12 cuscini che ogni volta dovete spostare e rispostare, passerebbe la voglia a chiunque 😅;
  3. tutti devono collaborare: io lavoro tutto il giorno e è giusto che in casa ognuno faccia la propria parte. Poi, dai, se si rispetta il punto 2, anche un bambino riesce a farsi il letto!

Ancora non vi ho convinte? Riguardatevi il discorso dell’ammiraglio McRaven sul perché i militari rifanno il letto tutte le mattine!!

Quindi, per chi già non lo fa, è fondamentale abituarsi a rifare il letto ogni giorno!

A questo punto non ci resta che disegnare sul nostro Home Bullet Journal l’habit tracker (=tabella delle abitudini) per la terza settimana, questa volta con 3 righe:

rifare i letti tutti i giorni

Oppure, trovate quello in versione pdf nel mio negozio su Etsy!

introduzione delle routine home bullet journal

Vi ricordo – se non avete ancora cominciato il vostro Home Bullet Journal – che sempre su Etsy trovate anche i taccuini che ho realizzato a mano. Venite a curiosare!

E se vi state chiedendo come siano andate le prime 2 settimane, io direi bene! Ho avuto un giorno in cui ho riordinato e pulito la cucina la mattina dopo anziché la sera e un giorno in cui ho saltato la passata ai bagni (ma vi dirò che francamente – stando a casa solo la sera e non usandoli tanto – la differenza nemmeno si vedeva!)

home bullet journale

L’acido citrico per la pulizia del bagno

Vorrei eliminare un bel po’ di prodotti chimici dalla mia casa, che per anni è stata invasa da flaconi di plastica di ogni genere.

Cerco soluzioni alternative e naturali per pulire. Ogni tanto, online trovo ricette complicatissime, con ingredienti sì naturali e ecologici, ma quasi impossibili da trovare nei negozi e con procedimenti che richiedono troppo tempo per me.

Una soluzione semplice e efficace che ho scoperto è stata l’acido citrico. La sua funzione principale è quella di sciogliere e rimuovere il calcare, quindi è perfetto per la pulizia del bagno.

Nel negozio sotto casa io ho trovato questo. È in polvere e suddiviso in bustine.

acido citrico fronte

 

acido citrico retro

La polvere – diluita con acqua – può essere utilizzata in vari modi:

  • come spray anticalcare per le superfici (ma non utilizzare su marmo, legno, pietra e cotto);
  • come anticalcare e come ammorbidente nella lavatrice;
  • come spray per la pulizia di vetri e specchi;
  • per la pulizia del WC.

Per preparare lo spray ho utilizzato un vecchio contenitore che avevo in casa.

acido citrico spray

Ho riportato istruzioni e dosaggi sul mio Home Bullet Journal per avere sempre tutto a portata di mano.

istruzioni acido citrico

acido citrico home bullet journal

Insomma, per me è perfetto per la pulizia veloce quotidiana dei bagni!

Per il vostro HBJ potete copiare le istruzioni dal mio, oppure acquistare lo stampabile su Etsy:

l'acido citrico in bagno pic

 

Non avete ancora un taccuino? Niente paura, anche quelli sono in vendita nello shop! Ogni pezzo è unico e completamente realizzato a mano.