La definizione di bellezza

Mi è piaciuta molta la definizione di bellezza che dà il libro La felicità del meno: Le dieci regole dei monaci per vivere meglio di Maria Chiara Giorda e Sara Hejazi.

Le 2 autrici riconoscono 2 tipologie di bellezza:

  • è bello ciò che è frutto di un’azione di cura da parte dell’uomo, quando nulla viene lasciato al caso e si crea una realtà in armonia con tutto il resto;
  • è bello ciò che è stato creato dalla natura e che l’uomo stesso non può eguagliare.

Ciò che mi fa stare bene di queste 2 visioni, è che sono la dimostrazione che non è necessario andare in vacanza in rinomate località turistiche per trovare la bellezza attorno a noi.

La bellezza si trova ovunque, in ogni momento, in ogni luogo: può essere una pagnotta profumata, un bimbo che ride o un fiore spuntato in mezzo al cemento.

Basta saper guardare, cercare e goderne: la bellezza ci rende più felici.

 

 

6 pensieri riguardo “La definizione di bellezza

  1. E il bello è riuscire ad andare oltre al luogo comune, a quello che tutti dicono ma in pochi pensano davvero: se guardi con occhi sinceri, quel fiore è bello davvero, ha la forza della volontà di fiorire, di riuscire, di esserci!

    Liked by 1 persona

  2. Si hai ragione e questo lo sa ancora di più chi non ha grandi possibilità ma hai notato che anche i più abbienti che professano questo credo poi vanno a far vacanza in luoghi d’élite e si circondano di cose costose?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...