Decluttering: a ciascuno il proprio ritmo

La Kondo nel suo libro “Il magico potere del riordino” suggerisce di sgomberare casa da ciò che è inutile in un’unica volta.

Secondo il metodo KonMari dobbiamo operare velocemente per subire una specie di shock tramite il raffronto prima/dopo.

Io ho apprezzato molte delle cose che la Kondo ha scritto, ma di sicuro non questa.

Non dico che questa teoria sia sbagliata in assoluto, ma non posso credere che sia adatta per chiunque.

Ad esempio non sarebbe andata bene per me.

Se io avessi dovuto pensare di sgomberare completamente la mia casa nel giro di poche settimane dedicandovi tutto il mio tempo e tutte le mie energie finché non avessi finito, probabilmente non avrei nemmeno iniziato. O forse avrei iniziato, ma mi sarei fermata esausta pochi giorni dopo.

Un compito così impegnativo spaventa, sia per la mole di tempo necessaria, sia per l’impegno mentale richiesto.

Io ho cominciato più di 2 anni fa a fare decluttering e ancora sento di non aver terminato. Ho bisogno di tempo per capire cosa mi è davvero necessario e cosa no. Inoltre, non voglio che diventi un’altra delle cose che “devo” fare: preferisco rimanga una cosa che “desidero” fare, quando ne ho tempo e voglia.

Periodicamente continuo a buttare, levando uno strato alla volta come quando si sbuccia una pannocchia.

Per me, lo scopo non è arrivare velocemente al traguardo, con il rischio di stancarsi già a metà strada. Per me, lo scopo è avere chiaro il proprio obiettivo e continuare a camminare, un piccolo passo dopo l’altro.

E voi? A che ritmo state procedendo? ^_^

12 pensieri riguardo “Decluttering: a ciascuno il proprio ritmo

  1. Buongiorno !Io esattente come te ,ho preferito fare le cose piano piano ?il decluttering è però diventato il mio stile di vita ,ormai ogni cosa è in funzione di questo .quando faccio la spesa mi chiedo se quella cosa mi serve e sarà utile ,ho declitterato amicizie ,la mia casa ora ha spazi ben ordinati e sono sempre in rivoluzione .ho ancora molto da riordinare in realtà ,ma amo farlo piano piano

    Liked by 1 persona

  2. Ciao. Io seguo (ci provo) il metodo Flylady, che ti limita a 15 minuti.
    La verità è che quando comincio è difficile fermarmi. Ieri ad esempio ho aggredito la stanza degli orrori e ci sono stata un paio d’ore.
    Ma è una cosa che non faccio regolarmente, insomma devo essere “ispirata” e pronta a lasciar andare gli oggetti che fino a ieri ho accumulato.

    Liked by 1 persona

  3. Io ho iniziato l’estate scorsa e ancora non ho finito, però quando affronto una categoria la faccio tutta insieme, tutti i vestiti, tutte le stoviglie…però quando ho tempo e come dici tu non voglio che sia una cosa che devo fare ma che desidero fare. Con calma…

    Liked by 1 persona

  4. Io devo ancora iniziare …………………..farò una camera per volta in concomitanza con le pulizie di primavera!!!!Subito dopo pasqua comincerò una stanza per volta ogni sabato……….. !!!!!!!!!nel frattempo cercherò di eliminare il più possibile ho tre figli è proprio necessario farlo!!!!!

    Liked by 1 persona

  5. Ciao, bello sapere che siamo in tante a fare decluttering!! Ho da poco scritto un post sull’argomento
    http://www.annabello.it/marie-kondo-e-le-navi-di-cartone/
    Anch’io procedo con lentezza. Ogni uno in fondo ha i suoi tempi, e sopratutto i suoi impegni. Conosco una persona che ha dedicato una settimana di ferie a fare riordino di tutta la casa…aveva accumulato per anni!!! Tutto tempo perso, però, se non c’è costanza nel mantenere nel tempo l’organizzazione!!!
    Io invece ho sempre cercato di eliminare cose che non mi servivano. Forse però avrei potuto fare di più. Ora valuto con attenzione nuovi acquisti e ho adottato l’armadio capsula. Marie Kondo mi ha dato la carica che prima non avevo ma importante è stato il confronto con altre persone che hanno apprezzato il “metodo”!!!
    Buon lavoro a tutte
    Anna

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Anna! Mi ritrovo in quello che dici ^_^ E’ vero, è un po’ come le diete dimagranti: se perdi un sacco di chili velocemente hai più probabilità di riacquistarli perché hai fatto solo uno o due mesi di sacrifici, ma non hai cambiato abitudini 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...