La bella addormentata nel bosco

la bella addormentata nel bosco

 

Mi piace leggere fiabe e storie ai miei figli, anche perché penso siano sempre fonte di apprendimento.

Leggo volentieri anche favolette più leggere, che non contengono morali, ma che ci permettono di trascorrere un po’ di tempo insieme divertendoci.

Tuttavia, se c’è una storia che proprio non sopporto è quella della bella addormentata nel bosco. Ogni volta che la leggo mi sembra di star insegnando ai miei figli che:

  • sono le fatine che ti regalano virtù quali bellezza, intelligenza, abilità nel canto o nel suonare uno strumento musicale;
  • se vedi un pericolo nel tuo futuro (come gli arcolai su cui potrebbe pungersi la protagonista) basterà dargli fuoco e non pensarci più;
  • quando il guaio è fatto, non occorre far nulla per tentare di uscirne fuori, tanto arriva il Principe Azzurro;
  • e vissero per sempre felici e contenti.

Per me invece funziona così:

  • ogni bambino ha la possibilità di diventare bello e bravo, basta solo mettersi d’impegno;
  • se un genitore vede un possibile pericolo futuro per i proprio figli, è giusto che se ne parli insieme e si trovi una soluzione (cioè – dico io – non era più semplice dire a Rosaspina “questo è un arcolaio. Studialo, giocaci, guarda come è fatto finché vuoi. Basta solo che non lo tocchi il giorno del tuo 16° compleanno”?);
  • è bello sapere di poter contare sull’aiuto di una persona speciale in caso di bisogno, ma è anche una grande soddisfazione sapere di avere la forza e la capacità di dare il proprio contributo;
  • non basta che lei sia bella e intelligente e lui bello e coraggioso per vivere felici giorno dopo giorno. Anche i rapporti sostenuti da Amore profondo vanno curati con dedizione.

Insomma, io non vorrei crescere figli che attendono “addormentati” che la vita si risolva da sola ^_^

 

2 pensieri riguardo “La bella addormentata nel bosco

  1. Non la vedo proprio così….ad es a volte non basta l’impegno per diventare belli, piuttosto la bonta d’animo e l’amore di un altra persona possono farti apparire tale, per quanto riguarda l’arcolaio io ci ho sempre visto un altra metafora e cioè che tu puoi far qualunque cosa per proteggere i tuoi figli ma se deve arrivare il momento del pericolo c’è poco da fare…arriverà anche se tenti di “spianargli la strada”, per il resto invece sono daccordo con te, ma è così bello pensare che tutto si risolva sempre nel modo migliore….quante delusioni però che ci riserverà la vita.

    Liked by 1 persona

    1. Katia io penso che tutto dipenda da cosa intendiamo per “bellezza”. Per me, una persona che si prende cura di sé e del proprio aspetto è bella 🙂
      Per quanto riguarda i pericoli improvvisi hai ragione: se arrivano c’è poco da fare, ma secondo me nel caso della storia della bella addormentata nel bosco io – in qualità di genitore – avrai fatto un’altra scelta, visto che il pericolo era ben prevedibile: sapevano come e quando sarebbe successo 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...