Le cose che mi fanno arrabbiare

Ricordate? A fine marzo vi avevo raccontato che avrei provato a non arrabbiarmi e a non innervosirmi per tutto il mese di aprile.

Non sempre ce l’ho fatta. Non è stato semplice. Molte cose hanno messo a dura prova la mia pazienza.

Tuttavia, anche se non è stato un successo al 100%, sono comunque felice di questo esperimento, perché mi è servito a capire quali sono le cose che più mi irritano. Infatti, ho notato che perdo la pazienza tutte le volte che le cose non vanno come io vorrei:

  • voglio arrivare presto al lavoro la mattina e il vecchietto con il cappello davanti a me guida ai 35 km/h…
  • organizzo le mille cose che devo fare il giorno dopo e solo all’ultimo scopro di dover andare ad un corso di formazione che mi occupa tutto il pomeriggio…
  • allora rimando tutto alla sera, anche se sono più stanca, ma i bambini non ne vogliono sapere di andare a dormire e impiegano un’eternità per preparasi per la nanna…

…e avanti così.

In queste situazioni mi viene istintivamente da dare la colpa agli altri: al vecchietto, al lavoro, ai bambini…ma loro in realtà non hanno colpa. Che ne sanno dei miei programmi dettagliatamente stilati? Non stanno cercando intenzionalmente di mettermi i bastoni tra le ruote, questo lo devo ammettere.

Ho imparato quindi che quando mi trovo in una di queste situazioni devo fare un respiro profondo, contare fino a 10 e poi dire a me stessa che non sta succedendo niente di grave: le cose stanno andando così e quindi si tratta solo di cambiare programma e adattarsi alla nuova realtà.

Anzi, di più: quello che sto cercando di fare è di accogliere la sfida e di provare a trovare il lato positivo nel cambio di scenario che mi si prospetta.

Insomma, comincio un po’ a sentirmi Pollyanna…. ^_^

4 pensieri riguardo “Le cose che mi fanno arrabbiare

  1. Aggiungo un paio di cose….quel vecchietto abita anche nella mia città e quasi sempre guida un Panda, scommetto anche il tuo? Ma ho scoperto il lato positivo proprio come Pollyanna…questi signori ci sono apposta per poter entrare prima nelle rotonde perché rallentano il traffico anche li e ti danno il tempo di immetterti nelle rotatorie 😉

    Mi piace

  2. …e un giorno, con in testa quel vecchio cappello che ci terrà caldo il trigemino, saliremo sulla nostra cara vecchia ed economica auto….. e pian pianino (perché i riflessi non sono più quelli di una volta) ce ne andremo a fare un po’ di spesa. Giornata perfetta, serena, peccato quella ragazza nella macchina dietro così nervosa…. non la finisce più di strombazzare…….. bah!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...