Pulizie di casa: come sta andando

Tempo fa vi avevo mostrato il mio planner per le routine di casa giornaliere.

Vi avevo detto che avrei voluto concentrarmi su di esse una alla volta. Ecco allora come sta andando.

Ho cominciato con il riordino serale della cucina, per non ritrovarmela poi la mattina dopo.

Le prime 2 settimane sono filate via lisce come l’olio (è normale all’inizio, sostenuti dall’entusiasmo per la novità), poi ho avuto qualche battuta d’arresto, ma nemmeno poi tanto grave. In realtà, un paio di quei quadratini vuoti sono dovuti al fatto che abbiamo mangiato fuori casa e quindi alla cucina non ho dovuto mettere mano.

Ho introdotto la routine delle lavatrici abbastanza presto, perché è una cosa su cui vado piuttosto bene (fare il bucato in realtà non mi pesa troppo). Anche qui ci sono giorni saltati, ma può dipendere dal fatto che sono stata tutto il giorno fuori casa, oppure perché il giorno prima ho fatto 2-3 lavatrici e ho gli stendini pieni.

Soltanto a 10 giorni dall’inizio mi sono concentrata anche sui letti. Anche qui non ho avuto troppe difficoltà. Alla fine si tratta solo di una questione mentale, perché per rifare il letto mi ci vuole davvero meno di un minuto.

Ora sono pronta per introdurre una 4^ routine…devo solo decidere quale!

routine pulizie di casa(1)

 

 

Le routine per le pulizie di casa

Poco tempo fa, vi ho raccontato di come io abbia introdotto nel mio Bullet Journal una tabella con le routine di casa, ossia tutti quei piccoli mestieri che vanno fatti tutti i giorni.

Ho commesso però un enorme errore. Strana questa mia leggerezza visto che studio l’argomento abitudini da anni 😆

Una delle prime regole è – infatti – che le nuove abitudini vanno introdotte una alla volta, mai tutte insieme.

È vero che io non parto da zero con queste routine, ma comunque – visto che voglio fare le cose per bene – è giusto cominciare come si deve.

Quindi anch’io introdurrò un’abitudine alla volta, iniziando dalla pulizia serale della cucina (forse perché memore della scuola FlyLady).

Cioè, ciò non significa che non faccio tutto il resto, eh. Significa che per questo periodo iniziale, cascasse il mondo, la pulizia serale della cucina la devo fare!

Quindi sono partita da ieri sera, con il primo maggio. In realtà ho fatto anche il resto (ehm, quasi tutto), ma quello che deve interessarmi e importarmi per il momento è completare la riga della voce “cucina”.

Introdurrò una nuova abitudine a settimana, o ogni 2 settimane…vediamo come va!

routine pulizie di casa

 

 

abitudini pulizie di casa

 

 

Una casa profumata

Una casa curata e amata è piacevole non solo alla vista, ma anche all’olfatto.

La casa è profumata quando:

  • si pulisce e si arieggia quotidianamente;
  • si lavano i panni sporchi giorno per giorno;
  • si buttano le immondizie regolarmente;
  • si rallegra la tavola con un mazzo di fiori freschi a cui si cambia l’acqua regolarmente;
  • si sistemano le scarpe chiuse nella scarpiera;
  • si cucina ogni giorno e si preparano torte e biscotti in casa;
  • si utilizzano oli essenziali per la pulizia di casa;
  • si crea la giusta atmosfera accendendo delle candele profumate.

 

Fine settimana senza mestieri di casa

Durante i fine settimana siamo spesso in giro con il nostro van.

Naturalmente, non mi piace partire sapendo di avere la casa in cattive condizioni.  Non sarei serena.

Avendo una casa piuttosto grande, non avendo un aiuto esterno per le pulizie di casa ed avendo un lavoro a tempo pieno e 2 bambini che chiedono la mia attenzione, non mi resta che fare i mestieri la sera durante la settimana.

Non è facile, perché arrivo davvero stanchissima. Ma la prospettiva di avere il fine settimana libero mi è di grande stimolo.

Mi aiuta anche il fatto di avere una tabella di marcia fissa da seguire:

  • il lunedì stiro e cambio le lenzuola
  • il martedì faccio la polvere e i vetri
  • il mercoledì mi dedico ad aspirapolvere e pavimenti
  • il giovedì ordine e decluttering
  • il venerdì pulisco a fondo i bagni.

Naturalmente ci sono anche quelle cose che vanno fatte tutti i giorni: rifare i letti, sistemare la cucina, fare lavatrici, stendere,…

Per fare la spesa approfitto in pausa pranzo del supermercato vicino a dove lavoro e lascio infine tutti i mestieri di fino per i fine settimana in cui decidiamo di restare a casa 😉

 

 

 

Pulizie di primavera insieme

Mi piacciono le pulizie di primavera.

Per me significano rinascita, aria pulita e primi caldi.

Tuttavia, ci sono anche tante altre cose che riempiono già le mie settimane: la famiglia, il lavoro, le routine quotidiane e la voglia – almeno il sabato e la domenica – di riposare o di fare una bella camminata in montagna.

Succede pure a voi?

Come fare allora a conciliare le 2 cose?

  1. andare sul blog di Organizzatips e stampare le check list con l’elenco delle pulizie di primavera (per tutto il mese di aprile ne usciranno 3 a settimana);
  2. unirsi al gruppo Facebook di Organizzatips per condividere domande, dubbi e progressi fatti. Avere qualcuno con cui sfogarsi e confrontarsi è sempre di grande aiuto;
  3. se ci si rende conto di non riuscire a fare tutto, stabilire quali sono le cose più importanti da fare;
  4. portarle a termine;
  5. depennarle dalla lista;
  6. se rimane ancora tempo (e voglia) proseguire con gli altri.

 

E se ancora non bastasse, per chi non sa proprio da che parte prendere, ma anche per chi – al contrario – ama le pulizie di primavera, ecco che è arrivato un quaderno ricco di consigli, spunti e tips: il “Quaderno per organizzare le pulizie di primavera”:

 

Organizzatips-Pulizie-di-primavera