Tentativi falliti (ma ce la farò mai?)

Mi è sempre piaciuto fare attività fisica e sento quanto mi faccia bene.

Tuttavia, è da mesi che non mi muovo più.

Mi basterebbe mezz’ora 3/4 volte a settimana, ma non so davvero dove metterle.

La mattina mi sveglio prima dell’alba per fare altro (soprattutto leggere e scrivere).

Dopo il lavoro ci sono i bambini e le pulizie di casa.

La sera seguo il blog e i social network.

Avevo trovato anche un sito con dei video che mi sembravano ben fatti e per un paio di volte ho provato a seguirli tornata dal lavoro, ma non è stata una grande idea.

I bambini chiedono – giustamente – la mia attenzione e la casa se trascurata diventa un delirio.

Rimangono la mattina – ma la voglio dedicare a altro – la pausa pranzo – ma è troppo breve – e la sera, quando però sono troppo stanca e alle 22.30 me ne vado a dormire.

Insomma, forse mi devo solo rassegnare al fatto che in questa fase della mia vita io ho altre priorità. Mi terrò la mia pancetta barilotto con la consapevolezza che sto dedicando il mie tempo e le mie energie a cose più importanti (famiglia, casa, lavoro, studio) 😊 

La cancelleria per la mia agenda

Ho già predisposto da tempo la mia agenda per il 2019.

Rimaneva la questione di quale strumenti utilizzare insieme ad essa.

La mia agenda è sempre con me: in borsa, sulla scrivania al lavoro, in casa,…e ho bisogno di avere sempre insieme qualcosa per scrivere, perché non si sa mai quando potrebbe arrivare l’idea o il pensiero da appuntare.

 

Alla fine quindi ho optato per:

1 matita “Perpetua”

 

matita perpetua

 

 

L’avevo già adocchiata tempo fa. Volevo resistere alla tentazione di acquistarla, ma alla fine me l’ha regalata la mia amica Francesca di Brandclearing. 😄😄

I vantaggi sono che non occorre temperarla, ha la gomma incorporata, è comoda da impugnare, è piacevolissima al tatto e si consuma davvero lentamente (ho sottolineato un intero libro e si è accorciata di circa 1 millimetro).

L’unico svantaggio è che il tratto è un po’ leggero, ma sono contenta di non dovermi portare dietro temperamatite o mine di riserva, dato che io scrivo davvero tanto.

 

1 portamine con mine colorate

 

color eno pilot

 

Mi occorre una matita colorata per distinguere i post da condividere sui social network da tutti gli altri tipi di impegni.

I vantaggi della portamine con le mine colorate sono che scrivono ben definito come la classica lapis grigia e che non occorre un temperamatite.

Lo svantaggio è che queste mine sono un po’ care, ma non ci scrivo tanto e le consumo lentamente.

 

Organizzare la cancelleria per l'agenda

 

Entrambe le matite entrano perfettamente nell’elastico laterale del mio taccuino Lemome che uso come agenda e vengono sempre con me 😊

 

Ps: chi mi segue da un po’ di tempo, avrà riconosciuto – sotto la mia agenda nera – il “Quaderno per organizzare l’agenda” di Organizzatips 😉

 

 

L’agenda gior-sett-mensile tutto in uno (+ stampabile gratuito da scaricare)

Ho trovato una cosa fantastica su Instagram!! Una ragazza di nome Whitney ha mostrato un suo schema che permette di avere sott’occhio davvero tutto!! Giorni, settimane, il mese in corso e i mesi successivi! (Andate a vedere il suo profilo Instagram).

Whitney mostra il suo planner su una grande lavagna bianca. Le righe sono fatte con il nastro adesivo nero, in modo che rimangano sempre: così, di mese in mese, le basta cancellare e rifare soltanto le scritte.

Non tutti hanno a disposizione una lavagna così, ma si può usare anche un semplice foglio A4.

Lo schema di base è questo (se cliccate sopra all’immagine accederete al pdf liberamente stampabile)

agenda mensile

 

La pagina corrisponde al mese in corso (cioè, ogni mese dovrete stampare e preparare una nuova pagina).

Nella colonna di sinistra troviamo le 5 settimane che compongono il mese.

Nella riga in alto ci sono i 7 giorni della settimana.

L’ultima riga è per il grande scopo della nostra vita (almeno per questa fase della nostra vita), il “big goal”.

Per capire bene come funziona, immaginiamo insieme di compilare il mese di dicembre.

 

agenda mensile

 

In alto a sinistra scriviamo il nome del mese in corso.

Nei quadratini centrali mettiamo i giorni del mese (in questo caso dall’1 al 31).

Sotto i giorni del mese, riportiamo il mese in corso (dicembre), i 3 mesi successivi (gennaio, febbraio e marzo) e lasciamo lo spazio successivo per i prossimi mesi.

L’ultima colonna di destra è per le 5 settimane del prossimo mese, in questo caso gennaio 2019.

 

Iniziamo ora a inserire i nostri appuntamenti, impegni, obiettivi, ecc.

agenda mensile

 

Nella colonna delle settimane (accanto ai numeri 1, 2, 3, 4 e 5) indichiamo qual è l’obiettivo principale della settimana.

Nella colonna di sinistra invece, mettiamo l’elenco delle cose da fare in quella settimana per raggiungere l’obiettivo settimanale.

 

agenda mensile

 

Nella riga dei riquadri mensili sotto, possiamo mettere il tema del mese, una cosa che dobbiamo assolutamente fare, un’abitudine che vogliamo cambiare,…

 

agenda mensile

 

L’ultima colonna di destra è per gli impegni e le cose che dobbiamo ricordarci per il prossimo mese.

 

agenda mensile

 

Nella prima riga dove ci sono i giorni della settimana si possono mettere i compiti ricorrenti (come le pulizie di casa, oppure gli allenamenti di pallavolo, ecc.).

 

agenda mensile(11)

 

Naturalmente, nei riquadri centrali si possono segnare i vari appuntamenti che hanno già una data e un’ora fissata.

 

agenda mensile

 

Infine, nell’ultima riga, non dimentichiamoci il nostro grande obiettivo!!

 

In realtà, lo schema di Whitney è un po’ più complesso di questo (lei usa anche tutto un sistema di post-it colorati con diverse funzioni), ma per cominciare direi che basta così 😉😉

 

 

La regola dei 5 secondi (di Alex Zanardi)

Alex Zanardi è un campione, nello sport e nella vita.

Ha vinto gare contro avversari e contro se stesso. Ha battuto record mondiali.

Alex è l’esempio che se c’è la determinazione tutto si può raggiungere.

Per tenere duro, lui usa la regola dei 5 secondi: quando sente la voglia di mollare, chiude gli occhi e pensa “ancora 5 secondi”.

Di 5 secondi in 5 secondi raggiunge traguardi e vince sfide.

Quando il traguardo che ci siamo posti sembra irraggiungibile, può prenderci la voglia di abbandonare i nostri buoni propositi. Ma se ci si focalizza di volta in volta solo sul passo successivo, continueremo senz’altro a camminare verso il nostro obiettivo.


5 cose da fare durante il week end per iniziare bene la settimana

Il lunedì mattina non sempre è facile ripartire.

Secondo la rivista Forbes (qui l’articolo originale in inglese) ci sono però alcune cose che possiamo fare durante il week end, per affrontare con slancio l’inizio di una settimana lavorativa:

  1. svegliati sempre alla stessa ora. Dormire fino a tardi il sabato e la domenica ti dà una sensazione momentanea di benessere, ma disturba il tuo ciclo sonno-veglia, rendendo tutto più difficile il lunedì mattina;
  2. anche se hai famiglia, trova dei momenti da dedicare a te stessa. Visto il punto numero 1, puoi farlo la mattina quando di svegli prima di tutti gli altri;
  3. concediti piccole avventure. Fai sempre cose nuove che escano dalla solita routine. Vai a fare trekking in montagna anziché correre sul tapis-roulant, vai a un concerto o a teatro;
  4. dedica del tempo alle tue passioni, per ridurre lo stress e aprire la tua mente;
  5. disconnettiti, soprattutto se il tuo lavoro comporta l’utilizzo di PC e smartphone. Solo in questo modo avrai la sensazione di staccare completamente prima dell’inizio di una nuova settimana lavorativa.