Il mio comodino

2 anni fa mi ero presa un po’ di tempo per sistemare il mio armadio.

In questo vecchio post ne potete vedere le fotografie.

È organizzato in maniera talmente comoda e funzionale che è rimasto così da allora. Anzi, in realtà ora ho meno vestiti e è un po’ più vuoto 😊

Ora che sul blog di Organizzatips stiamo raccontando come sistemare tutta quanta la camera da letto, ho preso il coraggio di affrontare anche il comodino.

Anche qui il primo passo è stato quello di buttare via tutto ciò che era rotto, vecchio/scaduto.

Poi ho deciso di tenere:

  • sopra il comodino: la crema per le mani e il mega-coniglio di peluche che mi ha dato mia figlia “così mamma quando lo vedi pensi a me”;
  • nella parte centrale: uno zainetto di stoffa che mi hanno regalato durante un bellissimo week-end trascorso con la mia famiglia e che quindi per me ha un altissimo valore affettivo (inoltre mi piace anche esteticamente);
  • nel primo cassetto: creme varie, fazzoletti di carta, penne, bloc notes, elastici per i capelli;
  • nel secondo cassetto: biglietti che ho ricevuto nei vari compleanni o anniversari, disegni dei bambini e loro lavoretti…insomma i miei piccoli tesori!

 

Sembrerà incredibile, ma si dorme veramente meglio con una camera in ordine e libera dalle cianfrusaglie!

organizzare il comodino

 

Le cose in cui credo

In questi ultimi 5 anni la mia vita è cambiata di molto.

Anche se la mia casa non è perfetta (e non lo sarà mai, ma va bene così) ora vivo la mia quotidianità con meno ansia.

Non sono più sepolta da oggetti inutili.

Non faccio più le corse da un impegno all’altro arrivando a sera con la sensazione di non aver concluso nulla.

Ho capito quali sono le cose importanti per me e dedico il mio tempo e la mia energia a quelle.

E arrivata a sera sono stanca, ma serena. Sento che sto lavorando per le cose in cui credo.

Credo che la cosa più importante sia sempre la famiglia.

Ma anche la gratificazione personale che arriva dal proprio lavoro è una grande carica emotiva.

Vedere che altre persone iniziano a cambiare vita in meglio seguendo i miei consigli mi dà ogni giorno la carica per andare avanti.

Per questo credo nell’importanza di Organizzatips, il progetto che sto portando avanti con la mia collega Professional Organizer Francesca Covolan.

Organizzatips sono tante piccole pillole di organizzazione alla portata di tutti, perché è con i piccoli passi che si percorrono le strade lunghe.

E credo pure che anche l’occhio voglia la sua parte. E per questo con Francesca non ci siamo accontentate di “pillole di organizzazione”, ma abbiamo voluto delle “perle di organizzazione”. Su Organizzatips non solo ogni cosa è utile (a partire dal blog, fino ai quaderni), ma è pure bella da vedere!

Crediamo infine che sia divertente portare Organizzatips in mezzo alle persone e per questo io e Francesca saremo presenti sabato 27 ottobre a Bologna al 5° Evento Nazionale promosso da APOI (Associazione Professional Organizers Italia).

Venite a trovarci! Vi faremo vedere i nostri quaderni, potremo scambiare 4 chiacchiere, vi regaleremo un buono sconto e impareremo a organizzarci insieme divertendoci!!

organizzatips

 

 

 

Nuove Abitudini e Organizzatips

Ho atteso settembre con grande trepidazione.

Durante l’estate, io e Francesca di Attimamente abbiamo lavorato tanto a un nuovo progetto che finalmente ha visto la luce: Organizzatips.

Qui, insieme, condivideremo delle piccole ma preziose perle di organizzazione.

Ogni mese sarà dedicato a un argomento diverso e – se vi fa piacere – potrete seguirci:

In particolare, vi consiglio di non perdervi la newsletter di Organizzatips: al momento dell’iscrizione, riceverete in omaggio il pdf da scaricare “Quaderno per una casa sempre in ordine”:

Organizzatips_10perle-min

 

E Nuove Abitudini? Il blog Nuove Abitudini naturalmente andrà avanti: qui continuerò a condividere i miei pensieri, le mie esperienze e le mie avventure di mamma/moglie/lavoratrice/casalinga che ogni giorno deve farci stare 28 ore in 24.

 

Eliminare i circoli viziosi

Questo fine settimana mi sono dedicata alle pulizie di primavera.

Quando sono arrivata a dovermi occupare delle finestre e in particolare degli scuri mi sono davvero arrabbiata con me stessa: erano sporchi da far paura.

Ma come ho potuto trascurarli per così tanto tempo? Vedevo che erano pieni di polvere, ma trovavo sempre una scusa: fa freddo, nei prossimi giorni è prevista pioggia, ho cose più urgenti, ecc.

Mi appigliavo a qualsiasi cosa pur di scansare un compito che non mi piace.

Pulire gli infissi non mi piace perché lo trovo lungo e faticoso.

Allo stesso tempo però, mi rendo conto che è lungo e faticoso perché aspetto sempre che siano davvero sporchi prima di metterci mano.

E così diventa un circolo vizioso.

Se io invece li pulisco più spesso, impiego poco a farlo e quindi mi pesa di meno. E di conseguenza la prossima volta che dovrò rifarlo mi spaventerà meno, giusto?

Del resto è stato così anche per altre cose: ad esempio, una volta mi pesava pulire la cucina tutte le sere, ora invece lo faccio senza nemmeno pensarci.

Quindi, insomma, si tratta solo di una questione di allenamento e di buone abitudini. 😊

Con questo post mi impegno dunque solennemente a spezzare questo circolo virtuoso vizioso (grazie a Elisa per la correzione) e a riprendere in mano la situazione degli infissi di casa. 😉

 

Ah, a proposito di buone abitudini. Se volete abituare anche i vostri bambini a essere più ordinati, è uscito il secondo quaderno di Organizzatips!!

quaderno giocattoli 1

 

Le pulizie di primavera

Chi mi segue da un po’ di tempo ormai lo sa già: io ADORO le pulizie di primavera.

Dopo mesi di freddo e di buio per 16 ore al giorno io a marzo sento davvero il bisogno di aria e luce, anche dentro casa.

Per me è un po’ come uscire da una specie di letargo (anche se ho fatto tutto tranne riposare durante questo lungo inverno) e sento una nuova energia che mi scorre nelle vene.

Soprattutto, sento il bisogno di eliminare: eliminare lo sporco, la polvere, l’aria stagnante, le cose vecchie e inutili. Un po’ come potare dei vecchi rami da una pianta per farne crescere di nuovi ricchi e rigogliosi.

Per me fare pulizie e qualcosa di più rispetto al semplice atto materiale: è un’occasione per prendermi cura del mio nido e di portarvi freschezza e serenità. Inoltre – dopo mesi trascorsi in ambienti scaldati artificialmente – mi dà l’opportunità di rimettermi in contatto con la natura, grazie all’aria fresca, alla luce del sole, al profumo di erba e al canto degli uccellini (e sì, anche di qualche gallina) che entrano dalle finestre.

Purtroppo, durante la settimana non avrò molto tempo a disposizione, quindi dovrò suddividere le pulizie da fare in più fine week end.

Anche quest’anno seguirò uno schema che mi aiuterà nel lavoro e mi darà ancora più carica (volete mettere la soddisfazione nel depennare le cose fatte? 😊)

Se vi va di unirvi a me e alla mia collega Francesca, possiamo lavorarci insieme nei prossimi fine settimana: ci trovate sul gruppo Facebook Organizzatips e sulla relativa pagina Facebook!