Pianificare, ma non troppo

Pianifico sempre le mie giornate, faccio to-do-list, organizzo le mie settimane, programmo il mio lavoro.

Bisogna stare attenti però a non cadere nell’eccesso, perché troppa organizzazione ingessa.

Nell’arco della giornata, molte cose che non dipendono da noi fanno saltare i nostri piani.

Se si ha tutto programmato nei minimi dettagli e càpita l’imprevisto, si rischia la crisi di nervi.

Ecco che allora è necessario:

 

Le nostre giornate sono come gimcane di cui non conosciamo il percorso, quindi ci occorre

  • perfetta consapevolezza di quale è il nostro traguardo (quali sono i nostri obiettivi? cosa voglio ottenere alla fine della giornata?)
  • prontezza nello schivare e superare ogni ostacolo che ci dividerà dal nostro traguardo.

 

 

Organizzare l’agenda

Dopo aver tanto decantato i vantaggi dell’agenda digitale, da qualche mese sono tornata all’agenda cartacea. Lo so, è irrazionale, ma al cuore non si comanda: per me, il fascino di carta e penna, rimane irresistibile.

Vi racconto allora come l’ho organizzata per renderla il più efficiente possibile:

  • ho scelto un’agenda piccola (formato pocket) in modo tale che ci stia comodamente in borsa e io possa averla sempre con me;
  • ho optato per un’agenda unica, su cui segno tutto ciò che ha a che fare con lavoro, casa, famiglia, blog, professional organaizing, ecc…;
  • ho diviso ogni pagina in 2: a sinistra i “doveri”, a destra i “piaceri”;
  • uso una penna a 4 colori: a ogni colore corrisponde una categoria di di impegni (verde per ciò che riguarda la casa, rosa per ciò che riguarda il blog, ecc.);
  • segno a matita gli impegni che mi interessa ricordare, ma per i quali non devo fare nulla in maniera attiva (ad esempio se mio figlio va in biblioteca con la scuola);
  • scrivo spesso utilizzando sigle e abbreviazioni, per risparmiare spazio e perché mi sembra di tutelare un po’ di più la mia privacy se dovessi perdere la mia agenda;
  • metto un quadratino accanto a ogni impegno, per poter segnare con una X quando l’ho portato a termine;
  • ogni mattina strappo via e getto la giornata terminata: alleggerendo l’agenda, alleggerisco anche la mia vita! ^_^

organizzare l'agenda

La mente è fatta per avere delle idee

 

“La mente è fatta per avere delle idee, non per conservarle.”

David Allen

La nostra mente è come la nostra casa: se vogliamo che funzioni bene e che si prenda cura di noi, dobbiamo tenerla libera e leggera.

Affinché ci sia spazio per nuove idee e nuovi pensieri è necessario sgomberare la mente.

Per prima cosa dobbiamo abbandonare ansie, rimpianti e preoccupazioni, semplicemente vivendo nel presente.

In secondo luogo, bisogna liberarla da note, appunti, date, ecc… Per questo tengo sempre con me agenda e calendario per segnare cose da fare, ispirazioni e idee. In questo modo la mia mente non è impegnata a ricordare e io posso concentrarmi su ciò che sto facendo. Ed è proprio nel momento in cui sono occupata a fare qualcosa con la mente libera da altre distrazioni che – magari all’improvviso – mi vengono le idee migliori. ^_^

Succede anche a voi?